//
stai leggendo...
Chi fa da sé fa per... benino

Come restaurare delle sedie da buttare

Comincio col dire che dipende dal tipo di sedia che volete restaurare. Le mie erano abbastanza semplici e soprattutto simili tra loro, quindi l’idea che ho avuto calzava a pennello per tutte le sedie che avrei dovuto ricomprare. In sostanza, erano sedie in alluminio: un tipo con la seduta bianca in plastica anni ’50 e lo schienale a strisce tipo spiaggia sempre in bianco e un altro tipo con seduta e schienale rosso, anche questi di un tessuto plastificato e decorato con delle bolle anni ’50, chiusi entrambi con delle zip. Di quelle bianche si erano rotti tutti gli schienali, completamente sfilacciati; di quelle rosse sia gli schienali che le sedute si era spellati, come fossero stati scorticati. Col tempo la situazione sembrava precipitare al punto tale che ci siamo messi alla ricerca di nuove sedie da acquistare su internet (al quale, come ormai sapete, io ricorro praticamente per qualunque cosa, a parte il pane fresco). Preso atto che una sedia minimamente decente costa non meno di 60 euro e che, per rimpiazzare quelle vecchie, me ne sarebbero servite 12 (ovvero 60×12=720 euro!), ho spento il pc e ho parlato con le sedie da buttare. Occhi negli occhi. Io credo molto nel dialogo, infatti dopo una conversazione di circa mezzora siamo insieme (io e loro) addivenute a una buona conclusione: rimettersi in forma, come ai vecchi tempi, cambiando look. Tenendo quello che si poteva tenere e buttando il resto, mi sono ritrovata con 12 sedie senza schienali (quelli erano proprio tutti da buttare). La seduta di quelle bianche si poteva tenere. Sono riuscita a tenere anche quella di quelle rosse, girandola al rovescio, ma agli schienali dovevo sopperire in qualche modo. Ho preso la misura degli schienali (le mie sedie, sebbene diverse, avevano lo schienale della stessa dimensione) e ho comprato da Leroy Merlin dei copri cuscini di due diversi colori e tessuti, quelli che in genere si usano per i cuscini da divano. Li ho scuciti sul lato della chiusura lampo, rimediando 12 lampo da tenere per qualcos’altro, li ho rifiniti a mano sul bordo scucito e li ho semplicemente infilati lungo gli schienali da restaurare. A quel punto, per eliminare i due becchi a punta in cima allo schienale che naturalmente restavano in bella vista non essendo concepiti per quel fine, ho utilizzato qualche decorazione (che trovate in vendita sul mio sito www.pciux.it) per rifinire a mano gli angolini con ago e filo, ottenendo il risultato che vedete in foto.

Certo, non è una soluzione che si adatta a qualunque sedia, ma a parecchie si. E comunque può essere uno spunto per qualcosa di simile. In questo modo sono riuscita:

– a non buttare sedie che avevo comprato 12 anni fa;
– a risparmiare 720 euro più la fatica di cercare le nuove e smaltire le vecchie;
– a fare una cosa che animasse il mio estro creativo e che fosse sicuramente originale.

Le foto non rendono grande giustizia al risultato ottenuto, ma ne è valsa veramente la pena.
Ed ecco il risultato…

Informazioni su Giorgia Petrini

Scrivo da quando ho imparato. Ho sempre fatto l'imprenditrice, da quando sono nata. Ho vinto un sacco di premi (tutti inutili) e ho abbandonato da tempo tutti i poteri forti. Sono mamma di Samuele e moglie di suo padre Marco. Ho scritto per il Sole24Ore e oggi scrivo su www.lascuolanonesiste.blog, sul mio blog personale, poco aggiornato, su Notizie ProVita, su La Nuova Bussola Quotidiana e ...dove è utile. Ho scritto tre libri "L'Italia che innova", "Il Dio che Non Sono" e "La Scuola Non Esiste", sull'educazione parentale, in vendita da dicembre 2018 online e in tutte le librerie (su ordinazione).

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Foto a casaccio

Non sono state trovate immagini Instagram.

Mamma creativa? Visita PCIUX!

Visita il mio sito per il fai da te!

Tutti i post

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: